Home > Attività > Arte, Architettura e Urbanistica > Archivio > Prototipi .01
Prototipi .01
dicembre 2001
Roma, Fondazione Adriano Olivetti, a cura di Stefano Chiodi e Bartolomeo Pietromarchi
Prototipi.01 risponde alla necessità di individuare forme e strumenti nuovi per la conoscenza, lo sviluppo e la promozione della creazione artistica più recente. L’intento, in particolare, è intensificare il dialogo tra le esperienze artistiche e le diverse prospettive in cui si articola la cultura estetica dei nostri giorni, stimolando gli artisti più giovani a un confronto diretto con le problematiche attuali del dibattito artistico internazionale e fornendo loro gli strumenti teorici e pratici per la formazione e l’elaborazione di nuove progettualità. Il progetto si articola in due fasi:

PROTOTIPI.01 WORKSHOP
Dal 10 al 15 dicembre 2001 si sono tenuti negli spazi della Fondazione Adriano Olivetti undici incontri, articolati in due appuntamenti quotidiani. Al mattino curatori e studiosi: Stefano Catucci, Laura Cherubini, Teresa Macrì, Mario Pieroni e Dora Stiefelmeier hanno tenuto lezioni teoriche nelle quali sono state affrontate le ricerche e gli aspetti critici e metodologici legati all’arte contemporanea, con particolare attenzione al panorama artistico internazionale. Al pomeriggio artisti: Stefano Arienti, Botto & Bruno, Joseph Kosuth, Fabio Mauri, Nunzio, Cesare Pietroiusti e Stalker hanno approfondito le diverse metodologie di lavoro, l’uso di materiali e linguaggi, in un confronto aperto tra differenti punti di vista e percorsi personali.

PROTOTIPI.01 MOSTRA
La mostra ha messo in luce la stratificazione di linguaggi e la pluralità di interessi che caratterizza le opere degli artisti invitati, dall’identità collettiva alla storia individuale, dal rapporto con l’habitat sociale all’avventura immaginaria, dall’analisi individuale all’apertura comunitaria, evidenziando allo stesso tempo la spinta comune ad attraversare i confini tra i generi artistici, a mescolare materie e messaggi, sullo sfondo della sempre concreta esigenza di esplorare la forza oggettivante dell’immagine e la sua capacità di rendere percepibile il non visto

Artisti invitati: Micol Assaël, Nicoletta Agostini, De Blasi e Moscara, Petra Feriancová, goldiechiari, Heidrun Holzfeind, Domenico Mangano, Federico Pietrella, Giuseppe Pietroniro, Valeria Sanguini, Lorenzo Scotto di Luzio, Donatella Spaziani

Prototipi 01.02.03
18 gennaio 2011
Triplo appuntamento giovedì 24 giugno 2004 dalle ore 19.00 alla Fondazione Adriano Olivetti di Roma, tutto all’insegna del progetto per giovani artisti Prototipi promosso dalla Fondazione Adriano Olivetti e curato da Stefano Chiodi e Bartolomeo Pietromarchi. Dalla presentazione del libro Prototipi. Laboratorio di cultura artistica contemporanea e del progetto editoriale Prototipi.03 con 11 manifesti inediti d’artista fino all’inaugurazione della mostra collettiva degli artisti dell’ultima edizione del progetto: giovedì prossimo la notte di Prototipi offrirà uno sguardo di insieme sulla creazione artistica italiana più recente.

>>>>>>><<<<<<<<

Prototipi. Laboratorio di cultura artistica contemporanea
a cura di Stefano Chiodi e Bartolomeo Pietromarchi
testi di Stefano Chiodi, Bartolomeo Pietromarchi, Joseph Kosuth, Fabio Mauri, Cesare Pietroiusti
bilingue - 222 pagg. - 30 €
Luca Sossella Editore
in libreria da giugno

Il libro raccoglie le esperienze delle prime due edizioni del progetto Prototipi in cui sono stati coinvolti ventuno artisti selezionati, attraverso una ricognizione a livello nazionale che nella seconda edizione ha visto anche il coinvolgimento di Massimiliano Gioni, Guido Molinari e Chiara Parisi. Le numerose illustrazioni, i testi, i profili e le riflessioni critiche contenute nel libro tratteggiano un panorama diversificato, in cui le esperienze dialogano e si confrontano costantemente con le diverse prospettive della cultura contemporanea.

>>>>>>><<<<<<<<

Prototipi.03
a cura di Stefano Chiodi e Bartolomeo Pietromarchi
testo di Suhail Malik, progetto speciale di Olaf Nicolai
bilingue - 11 manifesti appositamente realizzati per la pubblicazione
Luca Sossella Editore
tiratura limitata - 300 copie numerate

Il progetto editoriale è stato concepito insieme agli artisti come una sorta di "mostra portatile", una raccolta cioè di progetti originali, appositamente elaborati per l’occasione nella forma comune del manifesto. Una scelta che valorizza e rende immediatamente percepibile la pluralità di sguardi e la moltiplicazione dei discorsi che in ultima analisi è quanto il progetto Prototipi nel suo complesso ha sempre posto al centro del suo percorso.

>>>>>>><<<<<<<<

Il progetto Prototipi risponde alla necessità di individuare forme e strumenti originali per la conoscenza, lo sviluppo e la promozione della creazione artistica più recente. Muovendo da una riflessione sulla natura sempre relazionale e dialettica dei processi creativi e sull’importanza determinante del confronto attivo e del feedback culturale in tutte le fasi della fruizione individuale e della circolazione sociale dell’arte, Prototipi intende rendere più intenso e produttivo il dialogo tra le esperienze artistiche e le diverse prospettive in cui si articola la cultura del nostro tempo, stimolando gli artisti più giovani a un confronto diretto con le generazioni precedenti e con le problematiche attuali del dibattito artistico internazionale, fornendo loro al contempo riferimenti teorici e strumenti pratici per l’elaborazione delle loro progettualità.
Prototipi si articola in due appuntamenti successivi: un laboratorio e una mostra collettiva. Durante il laboratorio gli artisti selezionati hanno confrontato idee, percorsi e progetti con scrittori, curatori, critici ed intellettuali
di generazione, nazionalità e collocazioni culturali diverse. Le prime tre edizioni del progetto hanno visto susseguirsi in qualità di Visiting Professor gli artisti: Stefano Arienti, Botto & Bruno, Joseph Kosuth, Fabio Mauri, Nunzio, Cesare Pietroiusti, Stalker, Mario Airò, Clegg & Guttmann, Enzo Cucchi, Alberto Garutti, Sislej Xhafa, Sylvie Fleury, Jannis Kounellis, Mike Nelson, Olaf Nicolai, Cesare Viel, Luca Vitone. Fra i critici, scrittori, curatori ed intellettuali che inoltre vi hanno partecipato: Stefano Catucci, Laura Cherubini, Teresa Macrì, Mario Pieroni e Dora Stiefelmeier, Marco Belpoliti, Carolyn Christov Bakargiev, Paolo Colombo, Xavier Douroux, Eli Gottlieb, Maria Perosino, Marco Senaldi, Simon Groom, Thomas Peutz, Gabriele Guercio, Suhail Malik, Ami Barak. Da una dimensione nazionale il progetto si è evoluto esplorando il panorama europeo. In occasione della terza edizione del progetto i curatori hanno selezionato sia artisti italiani che provenienti dall’Inghilterra, dalla Francia e dalla Germania ampliando il confronto ed il dibattito che si è focalizzato in particolare su alcuni temi fondamentali nel dibattito artistico attuale, come il rapporto tra cultura visiva e identità sociale,tra tradizione e innovazione, tra sfera collettiva e immaginario individuale.

Prototipi .02
18 gennaio 2011, a cura di Stefano Chiodi e Bartolomeo Pietromarchi
Giunto alla sua seconda edizione, il progetto Prototipi risponde alla necessità di individuare forme e strumenti nuovi per la conoscenza, lo sviluppo e la promozione della creazione artistica più recente. L’intento, in particolare, è di intensificare il dialogo tra le esperienze artistiche e le diverse prospettive in cui si articola la cultura estetica dei nostri giorni, stimolando gli artisti più giovani a un confronto diretto con le generazioni precedenti, con le problematiche attuali del dibattito artistico internazionale e fornendo loro al contempo gli strumenti teorici e pratici per la formazione e l’elaborazione di nuove progettualità. Prototipi.02 si è articolato in due appuntamenti successivi: un laboratorio e una mostra collettiva.

Questa edizione di Prototipi ha visto il coinvolgimento di cinque critici (Stefano Chiodi, Massimiliano Gioni, Guido Molinari, Chiara Parisi, Bartolomeo Pietromarchi) che, attraverso una ricognizione a livello nazionale, hanno selezionato nove artisti il cui lavoro rappresenta la molteplicità di linguaggi, di temi, i contrasti e le aperture del nostro tempo, presentando in modo criticamente ragionato le diverse posizioni che ne punteggiano il panorama.

I Visiting professors del laboratorio che si è svolto alla Fondazione Adriano Olivetti dal 15 al 20 dicembre scorso, sono stati: Mario Airò, Marco Belpoliti, Carolyn Christov-Bakargiev, Clegg & Guttmann, Paolo Colombo, Enzo Cucchi, Xavier Douroux, Alberto Garutti, Eli Gottlieb, Maria Perosino, Marco Senaldi, Sisley Xhafa. Per la mostra, che quest’anno è stata concepita come progetto collettivo, gli artisti hanno scelto di utilizzare un inconsueto luogo espositivo: il Bed & Breakfast in cui hanno convissuto per la durata del laboratorio, l’ambiente domestico in cui sono proseguite e si sono sviluppate le discussioni stimolate dagli incontri in Fondazione. Mentre il Bed & Breakfast di via Borelli 9 ospita gli interventi creativi, nelle sale della Fondazione viene presentata al pubblico la documentazione dei singoli artisti e dell’attività svolta durante il laboratorio attraverso un percorso multimediale che fornirà strumenti di approfondimento sul progetto Prototipi.02 e sugli artisti invitati.

Inoltre sempre negli spazi espositivi della Fondazione sarà presentato in anteprima il lavoro realizzato appositamente per il progetto Prototipi dalla coppia di artisti Clegg & Guttmann. L’opera dal titolo "The Symposium" consiste in una fotografia grandezza naturale che ritrae il gruppo di lavoro di Prototipi.02

La mostra al Bed & Breakfast rimarrà aperta fino al 5 marzo tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00 La mostra alla Fondazione Adriano Olivetti rimarrà aperta fino al 28 marzo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00 orario continuati L’ingresso alle mostre è libero per informazioni tel. 06 6877054

 

Artisti: Alex Cecchetti, Donatella Di Cicco, Davide Minuti, Jorge Peris, Riccardo Previdi, Andrea Sala, Paola Salerno, Francesco Simeti, Carola Spadoni