Home > News > 2013 > Ultimi giorni per la mostra Ritratto di una cittą. Arte a Roma 1960-2001
Ultimi giorni per la mostra Ritratto di una cittą. Arte a Roma 1960-2001
29 marzo 2013

Piero Sartogo, progetto di allestimento della mostra Vitalitą del Negativo

Prosegue fino al 1 aprile la mostra Ritratto di una città. Arte a Roma 1960-2001 al Museo MACRO di Roma.

Ritratto di una città è pensata come un grande atlante visivo che si articola in una timeline e oltre 50 opere, fra sculture, installazioni e dipinti. La timeline, un percorso con foto, video, manifesti e documenti, si sviluppa su una parete lunga circa 45 metri, instaurando un dialogo continuo con le opere, allestite secondo una divisione cronologica.

Nel decennio 1990_2000 è dedicato uno spazio alla Fondazione Adriano Olivetti che inaugura nel 1999 un programma artistico, curato da Bartolomeo Pietromarchi. Il programma di quegli anni fa perno su una dimensione progettuale e interdisciplinare, articolata in mostre, workshop e iniziative pubbliche nel campo delle arti visive, dell’architettura, dell’urbanistica. In linea con i principi della Fondazione si definiscono così dei momenti di riflessione sulle trasformazioni sociali, in relazione alle tematiche della metropoli e del multiculturalismo. Molteplicittà. Rappresentazioni, visioni e percorsi della città contemporanea (1999) e Xenobia. La città, gli stranieri e il divenire dello spazio pubblico (1999/2000), sono i primi due progetti messi in campo.

Per maggiori informazioni vai al sito del Museo MACRO