Home > News > 2013 > Come la passione degli uomini può loro sopravvivere e radicarsi nella collettività: il ruolo delle fondazioni
Come la passione degli uomini può loro sopravvivere e radicarsi nella collettività: il ruolo delle fondazioni
28 gennaio 2013

Nell’ambito della manifestazione "Arte e scienza in piazza" promossa dalla Fondazione Marino Golinelli, si è svolto lo scorso 2 febbraio l’incontro Come la passione degli uomini può loro sopravvivere e radicarsi nella collettività: il ruolo delle fondazioni, a Bologna nella sede di Palazzo Re Enzo.

L’incontro si è posto l’obiettivo di approfondire alcune storie emblematiche collegate al tema della “passione”, prendendo in esame il mondo delle fondazioni quali depositarie del testamento culturale e dei valori dell’essere umano.

Ad intervenire sono stati il Professor Franco Pannuti, fondatore della Fondazione ANT, Francesca Pasinelli, direttore generale della Fondazione Telethon; Philip Rylands, direttore della Collezione Peggy Guggenheim; Laura Olivetti, presidente della Fondazione Adriano Olivetti e Antonio Calabrò, direttore della Fondazione Pirelli che hanno dialogato con il vicepresidente della Fondazione Marino Golinelli, Andrea Zanotti.

Per maggiori informazioni visita il sito di Arte e Scienza in Piazza


 


© http://www.lascienzainpiazza.it/