Home > News > 2013 > Caruso e l’Olivetti ELEA 9003. Quando un artista incontra la tecnologia
Caruso e l’Olivetti ELEA 9003. Quando un artista incontra la tecnologia
06 marzo 2013

Giovedì 7 marzo si è tenuta, presso il Museo della Grafica  di Pisa, la conferenza Caruso e l’Olivetti ELEA 9003.
La discussione si è concentrata sulla serie di disegni dell’artista siciliano pubblicati nell’Agenda Olivetti del 1960, frutto della sua visita ai reparti dell’Olivetti dove si stava avviando la produzione dell’ELEA 9003, il primo calcolatore commerciale italiano.

L’incontro è stato promosso nell’ambito della mostra antologica di Bruno Caruso “L’arte del disegno” aperta sino al 2 aprile.
Dopo i saluti di Nicoletta De Francesco, prorettore vicario dell’Università di Pisa, di Silvia Panichi, assessore alla cultura del Comune di Pisa e di Alessandro Tosi, direttore scientifico del Museo della Grafica, sono seguiti gli interventi di Caterina Napoleone, curatrice della mostra, e di Giovanni Cignoni del Dipartimento di Informatica dell’Ateneo pisano.

Per maggiori informazioni visita il sito del Museo della Grafica di Pisa