Home > News > 2013 > "Ivrea, città industriale del XX secolo” ne parla la rivista SITI nell’ultimo numero
"Ivrea, città industriale del XX secolo” ne parla la rivista SITI nell’ultimo numero
25 luglio 2013

"Ivrea, città industriale del XX secolo”, è questo il titolo scelto per la candidatura delle architetture della città resa celebre nel mondo dalla fabbrica di macchine per scrivere: la Olivetti. Un titolo eloquente che forse sorprende per l’assenza del nome di Adriano Olivetti imprenditore, politico ed intellettuale che ne è stato l’artefice. Una scelta consapevole e non frutto di una distrazione. La candidatura di Ivrea, pone infatti all’attenzione dell’UNESCO non la figura di Adriano
Olivetti, ma un preciso modello di città industriale espressione della sua visione sistemica: il progetto di comunità che lega indissolubilmente l’impresa, intesa nel suo senso ampio di produzione e di relazione sociali, e il territorio, e che trova nelle architetture concreta manifestazione.

Leggi qui l’articolo firmato da Matilde Trevisani, della Fondazione Adriano Olivetti, pubblicato sull’ultimo numero della Rivista SITI.