Home > News > 2013 > A Catania un Festival della FelicitÓ ispirato a Adriano Olivetti
A Catania un Festival della FelicitÓ ispirato a Adriano Olivetti
04 novembre 2013

Al Fil Fest di Catania il benessere non si misura col Pil ma con il Fil, l’indice che misura la Felicità interna lorda. Ispirandosi alla storia di Adriano Olivetti, si sono svolti, dal 5 al 7 novembre,  allo Zo Centro Culture Contemporanee  tre giorni di dibattiti, incontri, workshop, momenti culturali, spettacoli.  Sei le sezioni tematiche del Fil Fest (Economia, Cultura, Sociale, Ambiente, Night, Kids), tutte legate dalla filosofia dell’impresa come bene sociale e collettivo di Adriano Olivetti.

Un cartellone denso di appuntamenti che vede la collaborazione della Fondazione Adriano Olivetti per tre momenti dedicati in particolare a Adriano Olivetti:

Il 5 novembre alle 21 Le Voci del Tempo hanno portato in scena lo spettacolo "Direction Home. Un viaggio nell’Italia di Adriano Olivetti": un’intervista immaginaria a Adriano Olivetti, un racconto visionario sulle note di Bob Dylan.

Mercoledì 6 alle 17.30 si è svolto il dibattito "Progetto di comunità: Adriano Olivetti, autore del futuro" a cui sono intervenuti Beniamino De Liguori Carino (Direttore Edizioni di Comunità e membro Centro Studi Fondazione Adriano Olivetti); Orazio Licandro, Assessore ai Saperi e alla Bellezza condivisa del Comune di Catania, Giampietro Pizzo (Microfinanza) e Marco Peroni (Pubblico 08).

Nello stesso giorno è stato proiettato il film di Andrea De Sica "La Città dell’Uomo. Ritratto di Adriano Olivetti", prodotto nel 2012 da La Storia siamo noi / Rai 150 in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti.

Per qualsiasi altra informazione e per il programma completo del Festival visita il sito del Fil Fest 2013