Home > News > 2018 > In volo su Ivrea, tra la citt� storica e la citt� Olivetti, tra le alte torri e le architetture moderne industriali, sociali e residenziali.
In volo su Ivrea, tra la citt� storica e la citt� Olivetti, tra le alte torri e le architetture moderne industriali, sociali e residenziali.
22 maggio 2018

In volo su Ivrea, tra la città storica e la città fabbrica. Un filmato che la Fondazione Adriano Olivetti dedica a tutti gli amici olivettiani di Ivrea e non. Grazie a Salt&Lemon per averlo realizzato.

GUARDA QUI IL VIDEO

"La linea diritta della Serra, il corso inquieto della Dora, lo scenario di fondo coi monti amati della Val d’Aosta, poi, nel mezzo, i prati verdi, i campi di grano, i faticati vigneti" piuttosto che assegnare Ivrea, al centro di questo paesaggio, così
 teneramente descritto da un canavesano, a una provincia piemontese, si è tentato di scorgervi il capoluogo di una piccola patria... Dato uno sguardo di sfuggita alle rossi torri, dovremmo riconoscere che l’Ivrea d’oggi è soprattutto un’industria, la quale ambisce di raccogliere in sè tutta la ’piccola patria’ canavesana. (...) E’ il caso più notevole esistente al mondo, almeno nel limite della mia esperienza, d’industria retta come industria (non cioè come un ente morale travestito), il cui primo scopo è perciò il successo industriale e il massimo del guadagno; ma che nel tempo stesso vuole essere quasi uno stato; l’incarnazione di un’idea religiosa, morale, sociale, politica. Una industria morale: ciascuna delle due parole , industria e morale, ha il medesimo peso". Tratto da Viaggio in Italia di Guido Piovene, Mondadori, 1957-1967.

Buon viaggio!