Home > News > 2014 > Si sono svolti alle Officine H di Ivrea, i lavori del XVIII Convegno nazionale FAI
Si sono svolti alle Officine H di Ivrea, i lavori del XVIII Convegno nazionale FAI
16 maggio 2014

Il 16 maggio scorso alle Officine H di Ivrea sono iniziati i lavori del XVIII Convegno Nazionale del FAI - Fondo Ambiente Italiano, che quest’anno ha lanciato una riflessione sul Canavese e sulle capacità di rinascita e sviluppo, nuovo, sostenibile, reale.

Tra i casi non poteva mancare quello di ‪#‎Ivrea‬, città industriale alternativa ai modelli di insediamento industriale del XX secolo, in cui si è espresso l’ambizioso pensiero di costruzione della “città dell’uomo” di Adriano ‪#‎Olivetti‬.

"Il Canavese è un luogo straordinario, ricco di potenziali risorse e di territori con una forte identità, che custodisce ancora intatto l’eredità culturale, sociale e civile di Adriano Olivetti", così si legge nel messaggio che il Ministro Dario Franceschini ha inviato al XVIII Convegno Nazionale del FAI.

Grazie al FAI che scegliendo le Officine H come sede per il Convegno Nazionale, ha riconosciuto il lavoro che la Fondazione Adriano Olivetti ha condotto nell’ultimo decennio, riportando, con tenacia e determinazione, l’attenzione su Ivrea e sul suo patrimonio tangibile e intangibile, sintesi di un esemplare modello di impresa, oggi candidato a diventare patrimonio UNESCO.

In linea con i temi della candidatura e la sua eredità, ci auguriamo che Ivrea divenga, anche grazie alla candidatura a sito UNESCO, una città modello per il XXI secolo, ispiratrice di nuove forme di sviluppo responsabile, sostenibile e innovativo.



Per saperne di più sulla candidatura UNESCO di Ivrea clicca qui

Leggi qui il racconto del XVIII Convegno Nazionale FAI

Laura Olivetti, Presidente della Fondazione Adriano Olivetti, durante il saluto inaugurale. ph. Elena Bertolaso