Home > News > 2014 > La committenza di architettura nella cittą in trasformazione al Festival Architetture in Cittą di Torino
La committenza di architettura nella cittą in trasformazione al Festival Architetture in Cittą di Torino
12 giugno 2014

Venerdì 13 giugno a Torino dalle 14 alle 16, si è svolto un incontro presso lo Spazio Tessitura del BasicVillage, sul tema “La committenza di architettura nella città in trasformazione” promosso dalla Fondazione Adriano Olivetti in collaborazione con la Scuola Holden, nell’ambito del Festival Architettura in città 2014.

Il tema della committenza - fondamentale nella ricostruzione delle vicende olivettiane e nella lettura critica e contemporanea di quell’esperienza - trova ancora oggi nelle sue diverse articolazioni una ragione d’essere quanto mai importante.

Il dibattito proposto ha affrontato, in particolare, il ruolo della committenza pubblica e privata, che vede la collaborazione tra istituzioni e soggetti di natura diversa – fondazioni bancarie, fondazioni culturali, centri di ricerca, associazioni del terzo settore - che affiancano al loro profilo istituzionale tradizionale quello di player innovativi per la comunità. L’intento è stato quello di aprire una finestra sugli orizzonti di lavoro che l’attuale generazione di architetti è chiamata a interpretare, confrontandosi con gruppi che, trasversalmente, sono portatori di elementi di innovazione sociale, economica e politica.

Quanto è centrale il ruolo della committenza pubblica e privata nel sollecitare l’impegno collettivo nella ridefinizione dei luoghi dell’abitare? Come le nuove élites urbane affrontano le questioni dello spazio? E quale ruolo giocano oggi nella definizione del progetto di architettura?

A queste ed altre domande si sono confrontati Antonella Ricci dell’Area Politiche Sociali della Compagnia di San Paolo; Alessandro Balducci, membro del Comitato Direttivo del progetto Polisocial del Politecnico di Milano; Patrizia Bonifazio, Responsabile del Programma di Architettura e Urbanistica della Fondazione Adriano Olivetti. A moderare l’incontro è stato Alessandro Frau della Scuola Holden.

Per maggiori informazioni sul Festival Architetture in città.