Home > News > 2014 > Genesi delle idee e delle forme nell’opera di Le Corbusier: il caso del Centro di calcolo elettronico Olivetti
Genesi delle idee e delle forme nell’opera di Le Corbusier: il caso del Centro di calcolo elettronico Olivetti
12 novembre 2014

Il Politecnico di Torino ha promosso Celebrare cinquant’anni, dopo averne celebrati cento. Ventotto anni di studi e ricerche su Le Corbusier (1987-2015), corso d’eccellenza del Dottorato in Architettura, Storia e Progetto, con la direzione scientifica di Carlo Olmo e Sergio Pace. 

Il corso ha avuto come obiettivo quello di mettere a fuoco l’influenza sulla cultura architettonica dell’eredità di Le Corbusier, a cinquant’anni dalla sua scomparsa. Leggi qui il programma. 

Tra gli interventi ha partecipato anche Silvia Bodei, già autrice del volume Le Corbusier e Olivetti. La usine verte per il centro di calcolo elettronico, edito Quodlibet in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti. La lezione di Silvia Bodei, si è concentrata su "Genesi delle idee e delle forme nell’opera di Le Corbusier" prendendo come caso studio quello del Centro di calcolo elettronico Olivetti di Rho.


Giovedì 3 novembre dalle ore 9 alle ore 13
Politecnico di Torino@ Lingotto 
Aula 202

Per maggiori informazioni visita il sito del POLITO o scarica qui il programma