Home > News > 2017 > Le passioni degli Olivetti il nuovo libro di Nerio Nesi dedicato al futuro della Fondazione Adriano Olivetti
Le passioni degli Olivetti il nuovo libro di Nerio Nesi dedicato al futuro della Fondazione Adriano Olivetti
05 ottobre 2017

… Che eredità lasciamo a chi viene dopo? E cosa significa lasciare e eredità? Si lascia ad altri quel che non si porta con sé, quindi lasciare significa dischiudere, permettere. Ma perché si possa «ereditare» occorre che nel passaggio, l’erede, sia stato toccato, designato. Viene in mente l’ esperienza della corsa a staffetta. Il testimone è l’ eredità: è quello che lasciamo all’altro, perché inizi la sua corsa. Si parla con timore e tremore, sempre, del conflitto fra generazioni. Ma tale conflitto è evento naturale e necessario. Perché non ci sarebbe passaggio del testimone se non esistesse una differenza radicale, fra chi termina la corsa distendendosi e chi nell’irrequietezza la comincia… Così scriveva Barbara Spinelli in un articolo di qualche anno fa intitolato “Ereditare il futuro”.

Di lasciti, di eredità e di futuro si parlerà sabato prossimo a Ivrea in occasione della presentazione del nuovo libro di Nerio Nesi “Le passioni degli Olivetti”, Nino Aragno Editore, 2017. Il XIX secolo raccontato attraverso la passione di quattro protagonisti: Camillo, Adriano, Roberto e Laura Olivetti, che hanno ereditato il futuro passandosi, come i frazionisti, un testimone, consapevoli dell’umanità che sarebbe venuta dopo di loro.

Nesi ha voluto dedicare il libro a Beniamino de’ Liguori, il figlio più giovane di Laura Olivetti, che dal 2016 è Segretario Generale della nostra Fondazione, ricevendo così un testimone per proseguire l’appassionata corsa anche nel XXI secolo!

Appuntamento a Ivrea sabato 7 ottobre alle ore 10, nella Sala Dorata del Palazzo Civico di Piazza Vittorio Emanuele.
Interverrà Paolo Bricco, inviato del Sole 24 Ore, insieme con l’autore.