Home > News > 2012 > Modello Olivetti: passato o futuro?
Modello Olivetti: passato o futuro?
23 gennaio 2012

Lunedì 30 gennaio alle ore 16.00 presso la Residenza di Ripetta di Roma si è svolto un incontro promosso dal Club romano dei Dirigenti Tecnologie dell’Informazione in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti, che ha riportato attenzione sull’esperienza Olivetti nel campo dell’elettronica ed ha tracciato tracciare le consistenze della sua eredità.

Il nome Olivetti rimanda a temi sempre attuali come la genialità italiana, l’innovazione tecnologica al servizio del Sistema Paese, le occasioni mancate, le relazioni industriali. Nel 1965 un team di ricercatori della Olivetti progettò e realizzò il primo personal computer, denominato Programma 101. Presentato alla fiera di New York, scatenò l’entusiasmo della stampa USA che titolava: "The first desk top computer of the world".

Attraverso le testimonianze di alcuni tra i più autorevoli rappresentanti della storia dell’azienda e non solo, si è ripercorsa l’esperienza industriale della Olivetti che può essere ancora un "esempio" per le generazioni più giovani.

Sono intervenuti
Rosario Amodeo, Vice Presidente Esecutivo Engineering S.p.A.
Mario Ciofalo, Presidente Tiesse S.p.A.
Augusto Coriglioni, Presidente Sezione IT dell’Unindustria
Monica Gallinardi, Resp. Comunicazione e Marketing Olivetti
Giuseppe Iacono, Vice Presidente Stati Generali dell’Innovazione
Laura Olivetti, Presidente Fondazione Adriano Olivetti
Elserino Piol, Presidente Pino Partecipazioni S.p.A.
Carlo Ronca, già Direzione Sviluppo Sistemi Olivetti

Moderatore
Gregorio Cosentino, già manager Olivetti

Durante l’incontro è stato proiettato il documentario "Quando Olivetti inventò il PC" di Alessandro Bernard e Paolo Ceretto.






Lunedì 30 gennaio
dalle ore 16.00 alle ore 20.00

Residenza di Ripetta
Via di Ripetta 231
00186 Roma



riportare attenzione sull’esperienza Olivetti nel campo dell’elettronica e tracciare le consistenze della sua eredità.