archivio interno fao roma

Conservare, promuovere, valorizzare

La Fondazione Adriano Olivetti offre supporto e coordina attività di studio, valorizzazione e divulgazione della storia, del pensiero e dell’azione di Adriano Olivetti mettendo a disposizione di ricercatori e studiosi i suoi patrimoni documentali e bibliotecari di enorme valore storico e scientifico, riconosciuti di notevole interesse storico dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio e dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Un patrimonio
al servizio della Comunità

Nella sede di Roma sono conservati e resi accessibili al pubblico i documenti delle attività della Fondazione (1962 – 2020), il fondo Angela Zucconi / CEPAS e altri fondi analoghi, e una vasta biblioteca che comprende le collezioni private di Adriano Olivetti e di Camillo Olivetti, la collezione completa di tutte le pubblicazioni della Fondazione Adriano Olivetti, la bibliografia principale di studi e ricerche di ambito olivettiano, la raccolta completa delle pubblicazioni delle Edizioni di Comunità, della rivista «Comunità» e di altre riviste collegate.

A Ivrea, in deposito presso l’Associazione Archivio Storico Olivetti, sono conservati i Fondi di Adriano Olivetti, di Camillo Olivetti e di Roberto Olivetti, l’emeroteca di Adriano Olivetti e Camillo Olivetti, il Fondo del Movimento Comunità e delle Edizioni di Comunità, il Fondo e la biblioteca di Ludovico Quaroni, il Fondo di Georges Friedrich Friedmann e altri fondi aggregati.

La Biblioteca e l’Archivio osservano i seguenti orari di apertura:

lunedì, martedì, giovedì e venerdì dalle ore 09.00 alle ore 14.00
mercoledì dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

 

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge 24 dicembre 2021 n. 221, recante la «Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19», dal 10 gennaio 2022 l’accesso nelle Sale di studio sarà consentito esclusivamente agli utenti in possesso di certificazione verde Covid c.d. «Green Pass Rafforzato o Super Green Pass» – ovvero il Green Pass valido esclusivamente per coloro che siano vaccinati o guariti dal COVID-19 e indossando mascherina chirurgica oppure FFP2.

I soggetti esclusi dalla campagna vaccinale potranno presentarsi con idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute, così come disposto dall’art. 3 comma 3 del predetto Decreto Legge.

 

Associazione Archivio Storico Olivetti

Archivi Digitali Olivetti

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email