Ludovico Quaroni

Il Fondo testimonia l’attività dell’architetto romano e raccoglie migliaia di unità archivistiche tra disegni, progetti, foto, plastici, materiali di lavoro, corrispondenza e carte private.

Tutto serve, tutto crea la città, anche le cose più umili: la luce dei lampioni, l’uniforme dei vigili, forse il modo con cui è buttata in terra una buccia d’arancia. La città è un’architettura continua e totale che non è solo quella delle chiese e dei palazzi.

Ludovico Quaroni, I volti della città, Edizioni di Comunità, 2019

La Fondazione Adriano Olivetti conserva il Fondo a Ivrea, in deposito presso l’Associazione Archivio Storico Olivetti, con il mandato, affidatogli dagli eredi, di valorizzare il patrimonio documentale lì custodito.

Nel 2011, anno del centenario della nascita di Ludovico Quaroni, la Fondazione ha promosso insieme con l’Istituto Nazionale di Urbanistica ed il MAXXI, una serie di iniziative che si sono svolte tra Roma, Arezzo e Matera.

Approfondisci

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email