Gustavo Zagrebelsky


La crisi del nostro mondo deve ancora procedere verso il fondo, prima che s’avverta, nella carne e nelle coscienze, l’urgenza di un cambio di paradigma. Quando ciò avverrà – e poco a poco sta avvenendo – la proposta olivettiana potrà apparire come una delle poche idee ed esperienze che la storia e il declino della democrazia nel nostro paese non hanno potuto corrompere.

Gustavo Zagrebelsky, giurista e membro del Centro Studi della Fondazione Adriano Olivetti, dalll’introduzione al libro Le Fabbriche di Bene

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email