A sessant’anni dalla morte di Adriano Olivetti guardiamo il mondo attraverso i suoi occhi. Sulle nostre spalle l’eredità di un pensiero, l’intuizione di un mondo nuovo in cui il progresso deve essere al servizio delle persone, la modernità uno strumento per l’emancipazione. Ogni giorno lavoriamo, in Italia e nel mondo, ponendoci ancora le sue stesse domande.

Grazie al Presidente Sergio Mattarella per le parole di ricordo che non esauriscono Olivetti nel ruolo di imprenditore ma ne tracciano un profilo da innovatore sociale. Leggi qui la dichiarazione

Guarda lo speciale di Siamo Noi, Tv 2000

Ascolta la puntata del 27 febbraio Radio Tre Fahreneit

 

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Precedente
Successivo

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Condividi su:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram
WhatsApp
Email