Adriano Olivetti esortava a non smettere di sognare, di guardare lontano, di guardare al futuro, perchè se non possiamo vederlo, non possiamo neanche realizzarlo. Se è giusto considerare Adriano Olivetti un nostro contemporaneo, allora che sia un buon auspicio per il 2021.

… dobbiamo smetterla di pensare al futuro come qualcosa che arriva inevitabilmente e ricominciare a pensare a quello che dovremmo concretamente fare perché il futuro sia quello che sogniamo. Il futuro non è una previsione, quello che puoi prevedere si chiama tendenza, un megatrend su cui costruire altro. Il futuro è piuttosto una visione da raggiungere. Una idea di mondo.

Quando finì la seconda guerra mondiale, e la speranza cresceva a fatica fra le macerie, Adriano Olivetti in fabbrica agli operai fece un discorso bellissimo. Disse più o meno che non dobbiamo smettere di sognare, di guardare lontano, perché se non possiamo vederlo, il futuro, non potremo nemmeno realizzarlo. C’è qualcuno che lo vede, quel futuro, per noi adesso?

Riccardo Luna, il 29 dicembre per Stazione Futuro, La Repubblica

 

Approfondisci

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Precedente
Successivo

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Condividi su:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email